La scuola, che è in prima linea per la costruzione del futuro, deve saper trasmettere fiducia alle nuove generazioni e a questo proposito, il Piano Trentino Trilingue, offre sicuramente un’opportunità in più ai nostri giovani per avere fiducia nel proprio domani”. Con queste parole il governatore del Trentino, Ugo Rossi ha aperto il 30 ottobre 2015 a Trento il seminario internazionale dal titolo “Le risorse immateriali per il futuro del Trentino. Il caso delle competenze linguistiche”.

L’iniziativa è stata organizzata con l’intento di proporre una prima riflessione attorno alla realizzazione del Piano Trentino Trilingue, un progetto che, impegnando tutta la scuola trentina, non può che essere attuato attraverso un  confronto, supportato dal contributo di autorevoli esperti ed Enti riconosciuti a livello internazionale. “Per dare al Piano la massima affidabilità – ha spiegato Rossi - accanto agli incontri sul territorio realizzati nei mesi scorsi, abbiamo ritenuto di avvalerci del contributo di esperti esterni per analizzare, in modo indipendente, punti di forza e punti di debolezza del Piano e per poterne così meglio orientare l’implementazione. A questo momento ne seguiranno altri che accompagneranno la progressiva attuazione del Piano”.

Il seminario, rivolto al mondo della scuola, ma aperto a tutte le istituzioni, ai professionisti e alle realtà a vario titolo interessate nella costruzione di una efficace politica di diffusione delle lingue, è stato organizzato da IPRASE, OCSE/Leed di Trento e dal Dipartimento della Conoscenza.

Sulla base di questo quadro di riferimento e delle indicazioni emerse da 14 tavoli di consultazione, realizzati nel mese di maggio 2015 e riportate nel documento ll Piano Trentino Trilingue. Voci dalla scuola e dal territorio, Beacco ha condotto il processo di policy review, i cui esiti sono contenuti nel documento Elementi per un profilo delle politiche linguistiche della scuola nella provincia di Trento. Rapporto di consulenza

Ai tavoli di consultazione, i cui esiti sono riportati negli allegati, hanno partecipato:logo trilinguismo

  • Michele Rosa quale dirigente scolastico dell’IC “Trento 5”

  • Elena Aldegheri e Nick Vilday quali docenti della scuola primaria “R. Sanzio"

  • Natalia Bergamo quale docente della scuola secondaria di primo grado “G. Bresadola”

  • Cristiano Covi quale presidente dell’associazione dei genitori “LivEnglish”